Polemica tra Sarri e le Poste: l’azienda risponde con un comunicato

È una vera e propria polemica che è scoppiata tra Maurizio Sarri e l’azienda delle Poste Italiane. La diatriba si è accesa per le dichiarazioni che Sarri ha rilasciato durante la conferenza stampa in cui ha presentato la sfida di Coppa Italia tra Juventus e Milan. Maurizio Sarri sembra aver sottovalutato il livello organizzativo e di lavoro delle Poste e l’azienda si è fatta presto sentire ad intavolare una vera e propria controrisposta nei confronti del tecnico toscano.

Che cosa ha detto Maurizio Sarri in conferenza stampa

Maurizio Sarri, durante la conferenza stampa, ha detto che se non avesse voluto sentirsi sempre sotto esame avrebbe fatto domanda alle Poste. È bastato questo a suscitare le ire dei vertici dell’azienda italiana, che ha deciso di rispondere a Sarri con un comunicato ufficiale.

La risposta insomma non si è fatta attendere e per Sarri questo si conferma un periodo non particolarmente brillante. Forse si è trattato soltanto di un equivoco, ma di certo la frase pronunciata dal tecnico della Juventus non è passata inosservata.

Che cosa ha risposto Poste Italiane

Poste Italiane ha diramato un comunicato ufficiale e ha invitato Sarri a dedicare qualche minuto ad informarsi sul fatto che si tratti di una delle più grandi aziende del Paese. Le Poste affermano che la loro azienda è scelta dai giovani laureati come tra le più attrattive nel mondo del lavoro.

Tra l’altro le Poste fanno notare che, a proposito degli esami, di certo l’azienda non trascura la qualità nei servizi forniti, perché sono agli occhi dei cittadini, delle imprese e delle pubbliche amministrazioni.