Terremoto, l’Inter si fa avanti e dona 200 mila euro agli sfollati

Anche il calcio si mobilita a favore dei terremotati di Marche e Lazio. Il sisma che ha scosso le località di Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto e che ha provocato almeno 278 vittime, altrettanti feriti e qualche migliaio di sfollati, è stato un evento che ha ha tenuto in apprensione l’Italia intera. Sport compreso.

Per dimostrare la sua vicinanza a quanto accaduto, il primo volto noto del calcio italiano ad offrire un contributo concreto alla popolazione terremotata è Zhan Jindong, proprietario dell’Inter.

Terremoto, l'Inter si fa avanti e dona 200 mila euro agli sfollati«Siamo addolorati per questa tragedia che ha colpito il paese e vorremmo inviare prima di tutto le nostre condoglianze a chi ha perso i propri familiari», ha detto Jindong. «Per questa ragione – ha  proseguito – doneremo 200 mila euro da destinare alle associazioni che operano sul territorio per aiutare la popolazione colpita».

Ma Jindong non si è fermato qui, e ha anche voluto motivare il perché di questa sua scelta: «Quando abbiamo acquistato la maggioranza delle quote dell’Inter, lo abbiamo fatto non solo perché il club nerazzurro è una delle più grandi società di calcio al mondo, ma anche perché siamo sempre stati affascinati da un Paese bellissimo quale è l’Italia».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *