Schillaci, ancora guai con la giustizia

«Non ce la faccio proprio più, non mi sento più la persona che ero un tempo». Con queste parole Rita Schillaci, ex moglie del campione Totò Schillaci, ha parlato nel salotto di Domenica Live dello sfratto per debiti contro cui si batte da anni.

Il caso che coinvolge la famiglia Schillaci si trascina dietro ormai da un po’. Per chi non se lo ricordasse, il Tribunale ha condannato la donna a ripagare tutta una serie di debiti rimasti insoluti: Rita risultava infatti socia apparente della titolare di una gioielleria chiusa per fallimento, ma la Schillaci si è sempre opposta a questo preteso pagamento perché in realtà, per quella gioielleria, lei dice di aver sempre e soltanto svolto il ruolo di testimonial in amicizia.

Proprio per questo Rita si è detta incredula del fatto che i magistrati non si siano accertati di questa incongruenza: «Ci sono carte che mancano, cose che non vanno in quel fascicolo – ha ribadito la donna – e a questo punto io non posso continuare ad essere sbattuta da un Tribunale all’altro. Io non vivo più, sono veramente distrutta».

Nonostante tutto, però, lady Schillaci ha detto di essere fiduciosa: «Ho fiducia nella giustizia. Io faccio sempre questo esempio: se io faccio delle analisi e le contamino, per forza chi le vede legge delle cose che in realtà non sono vere, ora però le carte del processo sono limpide».

Alberto Mengora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *