Matthijs De Ligt: la panchina contro il Parma fa discutere

Matthijs de Ligt è stato l’acquisto più costoso del mercato italiano di questa stagione da quando è arrivato in casa bianconera. L’olandese, però, si dice amareggiato per essere rimasto in panchina durante la prima giornata di campionato contro il Parma. Nonostante questo, come ha dichiarato al quotidiano olandese Algemeen Dagbland, rispetta la decisione dell’allenatore.

La coppia Chiellini-Bonucci trionfa ancora

De Ligt, nonostante la delusione per non aver giocato, comprende la scelta del suo mister di aver schierato la coppia già collaudata formata da Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci.

Fra l’altro, questa decisione si è dimostrata vincente poiché la Juve ha messo a segno una vittoria proprio grazie ad un gol segnato da Chiellini.

De Ligt confessa di essere consapevole che la sua strada sia in salita perché per tempo la coppia Chiellini-Bonucci è stata considerata la migliore al mondo ed è comprensibile che il mister continuerà a schierarla.

L’olandese sa che dovrà conquistarsi con il sudore il suo posto durante questa stagione ma è sicuro di sé e del fatto che man mano diventa sempre più forte. Intanto, fa anche progressi nella lingua italiana, frequentando un corso cinque giorni a settimana.

Koeman è convinto del talento di De Ligt

Il ct della nazionale olandese Ronald Koeman è convinto che il giovane talento olandese debba ancora adeguarsi al calcio italiano.

In un’intervista a Nos, il ct ha dichiarato che le scelte del mister non si discutono: è stato ragionevole aver voluto schierare una coppia già consolidata durante la prima partita.

Secondo il ct olandese, infatti, De Ligt deve adattarsi al modo di giocare e di difendere dell’Italia, in cui conta di più la posizione piuttosto che la fisicità come in Olanda.

Secondo Koeman, comunque, non c’è dubbio che il ragazzo giocherà in nazionale con l’Olanda e che presto diventerà titolare anche nella Juventus.