Carlo Ancelotti sull’addio al Napoli: ‘Non avevo bisogno di essere rigenerato’

Carlo Ancelotti a Radio Rai è tornato a parlare del suo addio al Napoli. Sono state molto chiare le sue parole, adesso che l’allenatore riprende a discutere della vicenda che lo ha portato a lasciare la squadra a dicembre, dopo una serie di risultati negativi che erano stati conseguiti. Attualmente Ancelotti si trova a svolgere il suo ruolo di tecnico dell’Everton e adesso ha trovato l’occasione di esprimersi sul suo aver lasciato il Napoli.

Le dichiarazioni di Carlo Ancelotti

Parlando a Radio Rai appunto Carlo Ancelotti ha detto di essere contento del fatto che il Napoli si sia ripreso e che la squadra attualmente sta andando bene. Secondo la sua opinione sarebbe inutile tornare indietro con la mente e parlare di ciò che è successo precedentemente.

Inoltre Ancelotti ha fatto sapere com’è la sua situazione all’Everton. Dice che sta andando tutto molto bene, anche se non aveva bisogno di essere rigenerato. Precisa anche che era stato molto bene quando era al Napoli, però è consapevole che si è giudicati dai risultati ottenuti e che quelli conseguiti non erano all’altezza del valore della squadra.

Carlo Ancelotti si esprime sul campionato italiano

L’intervista a Radio Rai è stata anche l’occasione giusta per Ancelotti di esprimersi sui risultati conseguiti fino ad ora riguardo al campionato italiano. A questo proposito, per esempio, ha detto che l’Inter ha investito molto e che Eriksen potrebbe diventare un ottimo giocatore.

Inoltre ha parlato delle difficoltà di Sarri, precisando che la Juventus ha lasciato qualche punto in più rispetto a quanto aveva fatto nel passato. Riguardo a Cristiano Ronaldo lo ha definito un fenomeno.