Antonio Cassano scettico su Paulo Dybala

La prestazione di Paulo Dybala nell’ultimo turno di campionato è stato davvero soddisfacente. L’attaccante argentino non ha segnato, ma ha sfoderato una prova di alto livello, arricchita da giocate di qualità: per farla breve, i tifosi bianconeri hanno rivisto quel Dybala che due stagioni fa era riuscito ad incantare il mondo intero.

Dybala e Ronaldo insieme? Potrebbe essere un’idea

La grande partita della “Joya” ha fatto felice anche Maurizio Sarri, che ha elogiato la prestazione dell’ex bomber del Palermo. Tuttavia, con il rientro di Cristiano Ronaldo (a Brescia fuori per un affaticamento muscolare), sarà da capire se Dybala e CR7 potranno giocare insieme, magari insieme a Gonzalo Higuain.

Una soluzione che potrebbe essere molto utile per ovviare all’assenza forzata di Douglas Costa, che dovrebbe rientrare non prima della metà di ottobre, ma occhio anche ad Aaron Ramsey: il gallese, prelevato a parametro zero dall’Arsenal, cresce giorno dopo giorno, e dopo il gol contro il Verona si sono visti buoni movimenti anche nella trasferta in casa delle “Rondinelle”.

Cassano scettico su Dybala: per il barese non è affatto un campione

Quale sarà, quindi, il sistema tattico che sceglierà Sarri contro la Spal? Il match è in programma domani alle ore 15 e ad aggiungere “pepe” a questa sfida ci ha pensato un vecchio “nemico” della Juve: stiamo parlando di Antonio Cassano, che si è soffermato proprio su Paulo Dybala.

Come ormai consuetudine, Cassano non ha usato giri di parole, e ha detto chiaramente che se la Juve vuole puntare al massimo traguardo (ovvero la Champions League) non può fare affidamento su Dybala.

Per l’ex attaccante di Bari e Roma, infatti, la “Joya” è senza dubbio un ottimo giocatore, ma di certo non un campione. Cassano considera inadeguati anche gli accostamenti a Messi. Nel frattempo la Juve ha riabbracciato Andrea Barzagli: l’ex difensore, ritiratosi dal calcio giocato, fa ora parte dello staff tecnico di Sarri.