Si è aggiudicata soltanto il quarto posto nella classifica del nuoto 200 stile libero e a poche ore di distanza da quella sonora sconfitta, Federica Pellegrini non si rassegna all’idea di non avercela fatta, di non essere riuscita neanche a conquistare un posto nel podio. Per la campionessa italiana, le Olimpiadi 2016 di Rio de Janeiro si concludono nel peggior modo possibile.

(continua dopo la foto)

Federica_Pellegrini_8

Federica Pellegrini si è affidata al suo profilo Instagram per sfogare la rabbia e la frustrazione di essere arrivata quarta: «Fa così male questo momento che non potrei neanche descriverlo. Non è un dolore di uno che accetta quanto successo, ma è un dolore di una che sa cos’ha fatto quest’anno. Mi sento come se mi avessero preso a pugni. Ho 28 anni, ma ci credevo e forse è tempo di cambiare vita, o forse no. Un male così forte l’ho sentito davvero poche volte».

(continua dopo la foto)

pellegrini1_10101614.jpg.pagespeed.ce.zkcBRsIPHn

«Ma sia chiaro che non è colpa di nessuno – ha poi aggiunto – anzi voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno fatto sentire come non mi sentivo da tempo». La nuotatrice ha così ringraziato Matteo Giunta che l’ha fatta «volare», il suo Filippo Magnini che le è sempre stato accanto, Morelli «che mi ha curato le ferite» e Bruna Rossi «che si è invece presa cura della mia mente».

Il post di Federica Pellegrini si conclude con le parole di chi ha davvero l’amaro in bocca: «Purtroppo in questo sport si vince e si perde di centesimi, e oggi qualcuno ha presentato un conto troppo salato da accettare».

Francesco Giubilini