Doveva entrare a far parte delle stelle del rugby che sfileranno alle Olimpiadi 2016 di Rio de Janeiro, ma a quanto pare il sogno di Quade Cooper finisce ancor prima di cominciare. Andy Friend, coach dell’Austrlia 7s, ha difatti annunciato che il giocatore non verrà preso in considerazione per una eventuale convocazione ai Giochi Olimpici.

Sulle spalle di Cooper hanno pesato le poche settimane passate con il suo nuovo gruppo, e anche gli impegni che si preannunciano nel suo futuro di professionista contribuirebbero a fare di Cooper un nome inadatto per prepararsi seriamente all’appuntamento olimpico.

Non a caso lo stesso Andy Friend ha precisato che ‹‹ogni giorni giorno ho a che fare con un gruppo di 20 giocatori che si allena su diverse strutture di gioco e su tattiche ben precise e non credo – sottolinea – che otterremmo il massimo da Quade buttandolo in campo nel torneo con una preparazione per forza di cose limitata, soprattutto se parliamo di Olimpiadi››.

Un annuncio, questo, che fonti vicine al Quade Cooper ritengono aver colto di sorpresa lo stesso giocatore. Giocatore che solo pochi giorni fa tramite il suo account Twitter manifestava il desiderio di partecipare alla prossima tappa delle World Series. Ma nulla di fatto, il sogno olimpico di Cooper subisce una netta battuta d’arresto.

Andrea Sangó