Michael Schumacher è malato e sempre più compromesso. A quanto pare il campione di Formula 1 non deve vedersela soltanto con il suo stato di salute, ma anche con l’abbandono da parte di suo fratello Ralf. Ralf Schumacher, anche lui pilota di Formula 1, dichiara di non avere più il coraggio di andare a trovare Michael perché non più in grado di vederlo in quello stato.

(continua dopo la foto)

shumacher

In effetti Schumi non è morto, ma è “come se non ci fosse”. Lotta per rimanere in vita, e ad aiutarlo in questa sua ardua missione ci sono i medici, c’è sua moglie, ci sono i figli, e c’è tutto il meglio della robotica e della tecnologia applicata al campo medico.

(continua dopo la foto)

shumacher

Ma il dietrofront del fratello è esemplificativo dello stato in cui versa il campione di formula uno. I cronisti hanno provato a strappare più volte delle dichiarazioni alla sua manager Sabine Kehm, ma le ultime novità risalgono ormai a una ventina di giorni fa quando Sabine disse di non avere intenzione di rivelare niente per rispettare le volontà dei familiari del piota. Come ha rivelato Sabine in quell’occasione, indipendentemente da come andrà «il mito di Schumacher non scomparirà».

Matteo D’Apolito