Le Olimpiadi 2016 di Rio de Janeiro potevano forse cominciare senza polemiche? Certo che no. Il Quotidiano Sportivo (inserto de Il Resto del Carlino) ha scelto un titolo poco felice e ha destato talmente tante polemiche da aver scatenato un vero e proprio caso mediatico.

cicciottella-535x300

Bufera sul Qs: cosa è successo?

La querelle è nata perché il Qs, raccontando la sconfitta alle Olimpiadi di Rio da parte delle atlete di tiro con l’arco, ha definito il trio olimpionico formato da Guendalina Sartori, Claudia Mandia e Lucilla Boari come «il trio delle cicciottelle». Più precisamente il titolo recitava: «Il trio delle cicciottelle sfiora il miracolo olimpico».

Quelle parole hanno scatenato una bufera di polemiche che hanno investito tanto l’autore del pezzo, quanto tutto il resto del giornale che nelle ore successive è stato definito da molti come «maschilista», «misogino» e «offensivo».

Messo con le spalle al muro, l’editore del Quotidiano Sportivo, Andrea Riffeser Monti, ha così preso una decisione drastica: «L’editore si scusa con le atlete olimpiche del tiro con l’arco e con i lettori del Quotidiano Sportivo, per il titolo comparso sulle testate relativo alla bellissima finale per il bronzo persa con Taipei. L’editore, a seguito di tale episodio, ha ritenuto opportuno sollevare dall’incarico il direttore del Qs Giuseppe Tassi».

Francesco Giubilini